Workshop di scrittura online #3

Terzo e ultimo appuntamento con le nostre stelle binarie, riprese da pupille feline in più istanti delle loro vite. Siamo tornati con il  nostro workshop di scrittura online a cura dell’insegnante e autrice per BuendiaBooks Gabriella Mancini.Se non  hai partecipato ai precedenti incontri, lasciati ispirare da quest’ultima illustrazione e dalle frasi che la accompagnano Tutto troverà senso in una composizione che vedrà il tratto grafico e i vostri spunti letterari in un tutt’uno. Buon divertimento!

Come funziona:

  • A partire dall’incipit sviluppa la tua storia
    Battute: 1800 min – 3.600 max
    Consiglio: lasciati ispirare dall’illustrazione, catturando un attimo di vita altrui, respirandone energie, pensieri, brividi e sguardi;
  • Invia il tuo elaborato a [email protected]gmail.com entro le 22:00 di sabato 2 maggio, la prof. ti manderà consigli e correzioni;
  • Indica quale momento del tuo racconto vorresti vedere illustrato: la disegnatrice Roberta Barberis darà forma alle tue parole;
  • Le migliori storie inviate verranno pubblicate sul sito e parteciperanno a un incontro-mostra da Binaria, tra scrittura e illustrazione, quando finalmente potremo vederci vis a vis!

 

“Sapevo che quella era l’ultima volta che ci saremmo visti. L’avevo letto nella barba sfatta del mattino, quando lo specchio mi aveva rimandato un me che avrei voluto non vedere. Un riflesso sbiadito come il colore spento del cielo, di quel cielo. Che mi pesava addosso come una lastra di zinco, la chiglia di un’imbarcazione da cui era difficile riemergere. Non mi stupii quando nel tardo pomeriggio iniziò a piovere. Dentro di me stava già piovendo. Melma scura e così glaciale da anestetizzarmi le viscere. In quello stato attonito camminai a lungo prima di arrivare in Piazza Vittorio. Mi fermai in un bar fetido e ingurgitai un caffè amaro che mi ustionò la lingua come fosse l’ultimo bicchiere di vodka di una notte malsana. Quando arrivai all’appuntamento ero impregnato d’acqua fino al midollo e odoravo di muschio e di solitudine. Quando la vidi, in bilico sul ponte, equidistante dai quei vecchi binari del tram e da me, il magma di lacrime represse esplose dai miei occhi. E, mentre questo accadeva e il mondo ne era totalmente indifferente, un enorme gatto color cenere ci osservava. Il terzo della nostra vita.”

Data

Apr 26 2020 - Mag 02 2020
Expired!

Ora

12:00 - 22:00
Categoria
Post a Comment